É iniziato domenica 13 ottobre il primo campionato U19 dei Vipers Modena e tra le mura amiche in una buona cornice di pubblico i ragazzi di coach Picelli/Cavazzuti hanno dimostrato a lunghi tratti di essere sulla buona strada.

Il roster Modenese è giovane e si trova davanti la finalista dello scorso anno e tutto, compreso il risultato finale, può far pensare che sia stato tutto facile per gli anconetani…non é così perché solo al terzo quarto la maggior esperienza e i pochi errori dei Dolphins Ancona hanno avuto la meglio sui padroni di casa.

La cronaca della partita recita cosi:

Primo quarto
L’attacco Vipers inizia ad ingranare e macinare terreno dalle mani del bravo QB Andrea Gatti mentre la difesa non subito in partita concede il fianco e complice un paio di errori grossolani porta gli anconetani sul 0-13.

Il secondo quarto vede invertire la tendenza e mentre l’attacco fatica a muovere la catena é la difesa a tener in partita i modenesi che costringono a un paio di 3 e out gli ospiti. L’attacco recepisce e ringrazia la difesa che non si fa sfuggire l’occasione e dopo una spettacolare ricezione di Alec Magni Baraldi di 50 yards é il QB a violare la end zone dei Dolphins.

Il terzo quarto inizia nel migliore dei modi con la difesa che costringe ancora l’attacco di Ancona a dei turn over. É proprio che in uno di questi che però il QB dei Dolphins si infortuna costringendo il direttore di gara a sospendere la partita. L’esperienza qui la fa da padrona e Ancona non si fa sfuggire l’occasione. Al rientro in campo dopo i 45 minuti da regolamento i Vipers fanno fatica a trovare il ritmo e la storia dice che gli ospiti dilagano per il risultato finale di 6 – 39.

Una bella domenica di sport, tribuna piena, entusiasmo coinvolgente e giovanili in campo…quale modo migliore per inaugurare la nuova stagione agonistica dei Vipers Modena che tanto hanno lavorato nell’ultimo anno perché questo potesse realizzarsi ed ora tocca ai ragazzi, lavorare in campo per regalarci la prima Vittoria.

Ufficio Stampa Vipers Modena

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here