SIMONE BERNARDONI APPRODA AI VIPERS MODENA

Classe 1987, 1m91cm per 117kg un gigante per la linea difensiva dei modenesi.

Considerato uno dei più forti giocatori italiani nel suo ruolo, Simone lo dimostra anche con i numeri. Il suo CV inizia a parlare di football nel 2004 entrando a far parte delle giovanili dei Warriors Bologna dove nel 2006 vince il campionato di categoria da capitano. Subito dopo si trasferisce ai Doves Bologna e nel 2008 arriva l'esordio in IFL dove l'anno successivo disputa la semifinale di EFAF Cup. Nel 2010 torna ai Warriors ma la stagione non è delle migliori. Per avere delle soddisfazioni con i guerrieri bisogna attendere il 2011 dove solo la finale contro i Panthers Parma toglie la soddisfazione della perfect season. Nel 2012 inizia la vera ascesa e lo fa proprio con i Panthers dove vince il Superbowl nel 2012 e nel 2013. Premiato come miglior linea difensiva del campionato dal 2013 al 2015 è proprio a Parma che entra nelle statistiche come il miglior placcatore e sacks leader di tutti i tempi dei ducali. Nella sua esperienza sportiva non poteva mancare la nazionale dove ha disputato sempre da titolare gli ultimi due europei.

Simone è un leader silenzioso, uno di quelli che la maglia se la cuce addosso e combatte la causa per essere sempre al top. Queste, e ovviamente i suddette numeri che Simone ha collezionato nella sua carriera, sono state le considerazioni fatte dal presidente Montaruli e l'HC Mangiafico quando hanno deciso di contattarlo per esporgli il progetto Vipers. "Sono molto contento di iniziare questa nuova avventura con i Vipers Modena, mi metterò subito a disposizione per iniziare la preparazione atletica con i miei nuovi compagni il prima possibile. Ringrazio i Panthers Parma per tutto quello che abbiamo passato assieme in questi 7 anni pieni di soddisfazioni. Parma sarà sempre la mia seconda casa, mi ha dato tutto quello che ogni persona può desiderare dal punto di vista sportivo, umano e affettivo. Spero che lo stesso possa avvenire anche a Modena. I Vipers sono la squadra che mi ha cercato di più e gli ottimi rapporti con il presidente Montaruli e il coach Mangiafico hanno fatto il resto. La società è molto ambiziosa e rende  il tutto molto interessante. Ci sono tanti compagni nuovi che non vedo l'ora di conoscere e con cui percorrere assieme la strada verso l'unico obbiettivo di questa stagione, la vittoria del silver bowl. GO VIPERS".

Ora i Vipers hanno il proprio "black mamba" e si preannuncia una stagione al veleno.


Ufficio stampa Vipers Modena

upload.jpg
Modena VipersComment