Football americano: Vipers Modena, surclassati i reggiani

La gara disputata al Vipers Field contro gli Hogs Reggio Emilia segna una nuova pietra miliare nell'ascesa dei Vipers Modena ai vertici del campionato nazionale di seconda divisione di football americano. Solo due anni fa le due squadre avevano concluso il loro campionato agli antipodi sportivi: gli Hogs con una perfect season di 8 vittorie e 0 sconfitte, i Vipers – all'esordio nel football a 11 – protagonisti involontari di un campionato da 0 vittorie e 8 sconfitte.

Fast forward all'11 marzo 2018 e le due storiche rivali si sfidano a Modena per decidere la leadership nel girone dopo avere vinto entrambe nell'esordio stagionale disputato quindici giorni fa. I pronostici degli addetti ai lavori sono ancora a favore dei reggiani che pur avendo rinnovato il loro roster con l'innesto di molti giocatori provenienti dalle giovanili, hanno dalla loro l'abitudine a giocare ad alto livello e una striscia di 20 vittorie consecutive in regular season. Modena arriva alla partita reduce da una straripante vittoria con i Red Jackets Sarzana (battuti 46 a 7) ma con l'incognita della capacità di reggere la pressione di giocare alla pari con una squadra titolata come gli Hogs.

La cronaca della partita vede le due squadre entrare in campo sotto una pioggia incessante, con i modenesi che si dimostrano un po' contratti in avvio e si fanno beffare dai lanci del QB Lazzaretti, senza riuscire a mettere in atto il loro gioco offensivo basato sulle corse dalla Wing-T. Sono gli ospiti a segnare per primi con un lancio di Lazzaretti raccolto in end-zone dal ricevitore Montecchi. Iotti trasforma l'extra point e il punteggio si fissa sul 7-0.

Modena reagisce trascinata dalla prova maiuscola della linea di difesa guidata da Alberto Berardi (MVP della partita e autore di due sack decisivi), Gianluca Bacchiavini e Luca Aldrovandi e dal tandem di linebacker Roberto Cardile e Myrteza Vrapi. Sull'onda della prova difensiva anche l'attacco comincia a girare e il quarterback Umberto Barile raggiunge con un lancio millimetrico Giuseppe Leo che perfora il centro della difesa reggiana e varca la linea di meta. L'extra point segnato dallo stesso Leo ristabilisce la parità. L'inizio del secondo quarto vede ancora i modenesi salire sugli scudi e alla prima azione del quarto è Enrico Goldoni a segnare dopo una straordinaria galoppata da 80 yard. L'extra point è bloccato dai reggiani e il primo tempo si chiude sul 13-7 per Modena.

Il terzo quarto vede le due squadre fronteggiarsi a metà campo e sono solo i modenesi ad avvicinarsi alla segnatura in un paio di occasioni senza però riuscire a finalizzare. Nel quarto quarto i Vipers dimostrano di avere fatto passi da gigante anche dal punto di vista atletico e riescono ad allungare con un drive che percorre tutto il campo fino alla corsa di Enrico Goldoni che varca per la seconda volta la goal line: 19 a 7 per i modenesi che non riescono a segnare l'extra point.

A chiudere i giochi per i modenesi ci pensano prima il giovanissimo Klorment Vrapi che all'esordio da cornerback intercetta il quarterback reggiano e Max Trenti che raggiunge l'end zone fissando il punteggio finale sul 25-7.

Al fischio finale scoppia la festa sulla sideline modenese con il presidente Pietro Montaruli che non riesce a contenere la propria felicità e dichiara: “Dopo 4 anni abbiamo ripristinato l'egemonia modenese nel Derby. La nostra crescita è stata raggiunta grazie alla capacità di un coaching staff in grado di creare un gruppo preparato, coeso e determinato, supportato da un appassionato pool di sponsor'.

vipers-football-americano-reggio-emilia.jpg